Hai pianificato il piano di disaster recovery?

DISASTER RECOVERY per SMALL BUSINESS:
Da pianificare in anticipo 

 

Sei una start-up con un'idea innovativa per il mondo. Hai finanziamenti, entusiasmo e talento. Ma hai longevità? Il disaster recovery non sarà più in cima alla tua lista delle cose da fare quando si sta tentando di cambiare il mondo, ma è altrettanto importante quanto le attività di sviluppo del prodotto e del business in cui si è focalizzati adesso.

Pianificalo in anticipo, recupera i dati dopo

Qualsiasi impresa che non pianifica la sua attività contando che potrebbero accadere disastri all'interno dell'azienda rischia di interrompere la sua attività, ma le start-up si confrontano con un rischio ancora maggiore rispetto gli altri. Mentre le aziende consolidate possono essere in grado di resistere alle attività inevitabili e ai danni alla reputazione che un disastro può causare per le start-up possono essere un muro se non sono adeguatamente preparate.

La compagnia online di code hosting CodeSpaces è un buon esempio di cosa succede quando non pianifichi in modo corretto un disaster recovery. La compagnia, che ha vantato la sua capacità di ripristino tramite il disaster recovery, ha perso i dati dei propri utenti dopo che qualcuno ha scoperto l'accesso alla loro management console di Amazon Web Services. L'attaccante ha cancellato tutte le istanze sotto il controllo di CodeSpace, lasciando l'azienda senza opzioni se non quella di chiudere l'attività. Una corretta strategia di backup che proteggesse i dati dell'azienda avrebbe potuto salvare il loro business e soprattutto i dati dei clienti.

Avviate subito la pianificazione di un Disaster Recovery

Quindi le start-up dovrebbero iniziare presto a pianificare la strada del disaster recovery, creando un piano che servirà come rete di sicurezza se dovesse succedere il peggio. Da dove cominciare?

Definisci i tuoi Asset

Prima di poter progettare un piano di disaster recovery di emergenza, analizza cosa deve essere assolutamente recuperato. Documentare i propri asset è uno stadio fondamentale nella preparazione. Gli asset possono assumere la forma di dati, applicazioni software e hardware, insieme a persone e locali fisici, a seconda della natura della tua attività.

Mappa queste attività nei processi aziendali.
In che modo le persone e le infrastrutture supportano ciò che fa la tua attività e quali processi sono più importanti? Alcuni aspetti della tua attività, come i pagamenti in sospeso, possono attendere alcuni giorni prima di riprendere il servizio normale. Il supporto del cliente o l'elaborazione delle transazioni sono molto più critiche. Comprendere quali attività si interfacciano con i processi ti fornirà preziose intuizioni quando pianifichi come recuperare questi processi.

Definisci la tua sessione di recupero

Dopo aver assegnato la priorità ai processi aziendali e alle risorse infrastrutturali che li supportano dobbiamo passare alla decisione di una finestra di ripristino accettabile. Questo processo si suddivide in due parti:

Recovery Time Objective (RTO)

Questo è il tempo che ci vuole per ripristinare un servizio dopo che cade. Alcuni servizi hanno un costo quantificabile dei tempi di inattività. Quando Google andò offline per cinque minuti nel 2013, ebbe un costo di 545.000 dollari. Speriamo che le start-up non comportino costi di inattività troppo grandi, ma calcolando il reddito minuto per i servizi generatori di reddito potrebbe fornire la base per un calcolo realistico del RTO.

Recovery Point Objective (RPO)

Questo è il momento in cui un'azienda ripristina i propri dati. Più sarà regolare il backup, più breve sarà l'RPO. L'RPO dovrebbe riflettere le esigenze di continuità aziendali. Quando si tratta di transazioni finanziarie o dei file dei clienti, l'RPO in genere dovrà essere molto più veloce rispetto altri file statici che non cambiano molto.

Considerate il cloud

Gli ambienti cloud computing come Amazon Web Services possono contribuire a diminuire non solo i costi ma anche i loro RTO e RPO, grazie alle meraviglie dello snapshotting. Gli snapshot sono una copia completa a livello bit di un volume che richiede un istante per creare e ripristinare, rendendoli uno strumento utile per salvare i dati di una start-up in modo rapido ed efficiente. Una politica completa di pianificazione e gestione dei backup può anche mantenere i backup sicuri replicandoli in più regioni fisiche di un sistema basato su cloud e copiandole tra gli account per una maggiore sicurezza.

Ottenete un servizio di backup gestito

Sia nel caso tu stia eseguendo il backup nel cloud o in una posizione separata all'interno della tua azienda, un servizio di backup gestito contribuirà a prevenire alcune emicranie. Il backup dei dati è un compito complesso con molte parti in continuo cambiamento. Alcuni dati potrebbero avere la necessità di essere registrati in un backup più spesso rispetto ad altri. Alcuni dati potrebbero avere la necessità di essere mantenuti più a lungo. Diversi set di dati possono avere requisiti diversi per la sicurezza e la crittografia.

Un'operazione di backup propriamente configurata sarà in grado di impostare e supportare policy, utilizzandole per pianificare e gestire il processo di backup. Se sei troppo occupato a crescere il tuo business dinamico e giovane per gestire questo problema considera di affidarti ad un gestore di servizi gestito (MSP) che lo faccia per te. Il risultato: la pace della mente e la libertà di investire il tuo tempo dove è più necessario.

Assegna delle responsabilità e testa il tuo piano

In una start-up o in un'azienda di piccole dimensioni, in genere troviamo troppi compiti e poche persone. Di conseguenza, ognuno tende a indossare cappelli multipli, assumendo compiti diversi.
Mentre questo funziona bene per la maggior parte dei compiti, è importante attribuire determinate responsabilità per il backup e il ripristino. Durante un disastro, le start-up hanno bisogno di un playbook chiaramente definito che attribuisca compiti specifici a persone specifiche. L'obiettivo è quello di alzarsi e correre rapidamente e di non lasciare cadere nulla attraverso le crepe. 

Avendo procedure e responsabilità chiaramente definite sarà più facile testare una strategia di ripristino di emergenza. Questa è una misura che molte start-up potrebbero ignorare mentre smistano i compiti e privilegiano i loro lavori più urgenti. È però cruciale determinare del tempo da dedicare a questo. Un test per il corretto recupero dei file non sembra mai importante finché una società non è costretta a cercare di ripristinare i propri file dopo un disastro e la procedura non va a buon fine.

Creare e supportare una strategia di ripristino di emergenza necessità di una risorsa che ad ogni start-up manca: il tempo. Tuttavia, una start up intelligente si renderà conto dell'importanza di pianificare delle misure da adottare nell'eventualità di un disastro. Una corretta preparazione, insieme all'uso di risorse cloud, può contribuire a rendere più riconoscibile e tracciabile un processo altrimenti scoraggiante. Farlo ora piuttosto che più tardi potrebbe risparmiare un grave mal di testa, se non una crisi esistenziale, nel lungo periodo.

Parla con il nostro Esperto di Solarwinds MSP Backup & Recovery, pianifica il tuo disaster recovery e gestiscilo con facilità grazie alla soluzione di Solarwinds MSP

INIZIA UNA TRIAL

 

Fonte: https://www.solarwindsmsp.com/blog/disaster-recovery-small-business-plan-early