Quali sono gli strumenti da scegliere per avere più successo nella vendita di servizi IT?

L’informatica esiste da oltre 30 anni e fino dalle origini i clienti hanno avuto bisogno di servizi di messa in opera, di assistenza e di supporto continuativo. Possiamo immaginare un futuro in cui questo scenario cambi?

Certamente no. Ma questo non significa che non possa cambiare il modo di fare servizi e che i Service Provider non possano trovare strade più efficaci per il loro business.

Quali sono allora le scelte essenziali che rivenditori, system integrator, produttori di software e tutti gli operatori possono fare per avere più successo che in passato nella vendita di servizi IT? Oggi più che mai le strade sono chiare e gli strumenti sono disponibili.

Abbracciare tutte le fasi dell’assistenza IT
E’ finita l’epoca in cui ci si poteva interessare dell’Antivirus senza occuparsi del Patch Management o viceversa. La sicurezza e le performance oggi sono sistemiche e non è verosimile pensare di curare una sola parte dell’organismo (un braccio o una gamba) e pensare che tutto l’organismo possa trarne giovamento. Oggi è necessario essere capaci di parlare in modo competente e dare servizi su aree che spaziano almeno attorno alle seguenti:

        1. Sicurezza e difesa dalle minacce su client e reti

        2. Protezione dei dati, difesa dalle minacce di disastro

        3. Gestione delle reti fisse e mobili, monitoraggio continuo, prevenzione tramite inibizioni e controlli e

            interventi di riparazione dei danni quando necessario

        4. Gestione della posta

        5. Sicurezza dei dati sensibili

Disporre di un sistema di teleassistenza e di help desk allo stato dell’arte
La vastità delle aree di intervento e la complessità delle organizzazioni dei clienti rendono necessaria la messa a disposizione di un sistema che consenta:

        1. Di comunicare in modo efficiente ed efficace

        2. Di tenere traccia delle richieste, di dare loro una priorità e di condividere le necessità di intervento

            con i clienti, riuscendo a categorizzare gli incidenti e ad agire a livello sistemico perché le

            frequenze si riducano

        3. Di risolvere da remoto il 99% delle situazioni

Lavorare come una grande organizzazione anche se si è piccoli
Oggi esistono sistemi che consentono di gestire grandi quantità di nodi, di macchine, di telefoni cellulari e di altri apparecchi impostando le regole di monitoraggio insieme al cliente e consentendoci di occuparci prevalentemente delle deviazioni prima che diventino emergenze e della ottimizzazione generale del sistema, senza dover correre a spegnere i fuochi causati dalla scarsa cura delle infrastrutture. Lavorare come una grande organizzazione significa quindi soprattutto:

        1. Utilizzare un sistema software di monitoraggio delle infrastrutture che consenta di pensare a tutto

            l’organismo mentre ci si prende cura delle sue singole parti

        2. Essere in grado di agire da remoto quasi sempre e comunque

        3. Disporre di strumenti di reportistica professionali che consentano al cliente di comprendere la

            vastità dei controlli in essere e la complessità del nostro lavoro.

Esistono sistemi che consentono di svolgere tutto questo carico di responsabilità e di attività quotidiane sia in modo completo che efficiente? Prova la versione Trial di Solarwinds…

 

Leggi anche

 Siamo tutti MSP! Parte prima

 Siamo tutti MSP! Parte seconda