Nuova versione della soluzione SolarWinds Backup: risolti alcuni problemi e migliorate le prestazioni!

Abbiamo il piacere di annunciare la release 18.2 SolarWinds® Backup.

Questa release è stata progettata concentrandosi sulla stabilità e le performance in background, risolvendo alcuni problemi segnalati e miglioramenti specifici per il lato BMR (Bare Metal Recovery / Recovery Console).

NOTA: Se sei uno dei nostri partner Software Only, e stai utilizzando i tuoi storage node personali, assicurati di leggere l’importante messaggio al riguardo sotto.

Update al Bare Metal Recovery

  • Il BMR boot image è ora basato sull’ultima versione di Windows PE (Preinstallation Environment)
    Questa è l’ultima build rilasciata da Microsoft per supportare pienamente i nuovi sistemi operativi includendo anche Windows Server 2016 e le ultime build di Windows 10.
  • Migliorata la configurazione
    Precdentemente, durante il boot BMR, il menù iniziale delle configurazioni di rete si chiudeva nel momento in cui il Backup Manager veniva avviato; ora questo menù rimane aperto per permettere all’amministratore IT di reinizializzare i settings / le share / etc…



    • Possibilità di inserire driver addizionali utilizzando la condivisione di rete.
    Dal menù di configurazione di rete è ora possibile mappare una connessione verso un'unità di rete condivisa. Su quella condivisione, basta creare una cartella denominata AdditionalDrivers e rilasciare qui i driver compatibili con Windows 10 / Server 2016. Questa cartella verrà automaticamente scansionata e i driver trovati verranno utilizzati se necessario durante il processo di ripristino.
  • Migliorata la compatibilità della modalità di avvio
    Al fine di ridurre la complessità della scelta della modalità di avvio corretta (UEFI / MBR), ora viene fatta un’analisi dell'ambiente di ripristino all'inizio del processo di ripristino bare metal e viene notificato se la modalità di avvio selezionata corrente non è compatibile con la configurazione del disco dall'ultima sessione di backup.
  • Driver VMware installati per impostazione predefinita
    A partire da questa versione, i driver VMware vengono automaticamente inclusi nell'elenco dei driver per l'immagine di Windows PE. Non è necessario aggiungerli manualmente al processo di ripristino quando si utilizza l'immagine .ISO per eseguire un ripristino bare metal di un SO guest in un ambiente VMware.
  • Opzione di riavvio BMR
    Abbiamo aggiunto un'opzione di riavvio al menu di configurazione della rete BMR per semplificare il riavvio del sistema di destinazione quando l'accesso fisico al sistema o alla Macchina virtuale è limitato.
  • Avvia Backup Manager in modalità a schermo intero
    Backup Manager ora viene avviato in modalità a schermo intero, quindi tutto viene mostrato in un'unica interfaccia ed è facilmente accessibile.
  • Layout di tastiera alternativi aggiunti a BMR
    Ulteriori schemi di tastiera sono stati aggiunti agli elenchi di tastiera supportati, consentendo di scegliere il proprio. Ciò è particolarmente utile se si imposta il codice di sicurezza / chiave di crittografia utilizzando caratteri specifici che potrebbero essere associati a livello locale.



    • Opzione per avviare un prompt dei comandi dal menu di avvio
    Con questa versione, è stata aggiunta un'opzione del prompt dei comandi al menu di configurazione della rete, che consente di eseguire comandi / attività di sistema aggiuntivi, aiutandoti a eseguire un ripristino corretto.
  • Supporto proxy migliorato per BMR
    Il supporto proxy è ora disponibile in ambienti con un numero limitato di regole whitelist. Mentre il supporto proxy era già disponibile, abbiamo migliorato la compatibilità. Dovresti essere in grado di autorizzare l'infrastruttura cloudbackup.management aggiungendo (con alcuni caratteri jolly aggiuntivi, a seconda del proxy che usi) * .cloudbackup.management o * cloudbackup.management alla tua whitelist per consentire un backup corretto, ripristino e sessioni di ripristino bare metal.
  • Registrazione automatica del livello di debug durante il ripristino bare metal
    Quando si avvia BMR con l'immagine .ISO, ora verrà abilitata automaticamente la registrazione del livello di debug quando la condivisione di rete è connessa e scriverà i registri in quella posizione per la risoluzione dei problemi.
    Al momento dell'avvio di BMR tramite USB, ora verrà abilitato automaticamente la registrazione del livello di debug e tali registri verranno memorizzati sul supporto USB per l'utilizzo da parte del supporto tecnico.
  • Miglioramento continuo VDR
    L'utilizzo di più pianificazioni di backup (frequenti) potrebbe aver interferito con il processo di ripristino continuo (entro 5 minuti dalla finalizzazione del backup originale). Il problema è stato risolto.
  • neDrive (Microsoft) è ora connesso direttamente al backup
    Nella versione precedente, quando si utilizza la versione di OneDrive archiviata in remoto (tutti i file nel cloud, vengono scaricati solo i file aperti), la cartella OneDrive è stata interpretata come collegamento simbolico su questi sistemi, non consentendo il backup della selezione. Ora il link simbolico viene interpretato come una directory normale, elaborando tutti i file "memorizzati localmente" per il backup. I file presenti solo su OneDrive non vengono sottoposti a backup, ma possono essere ripristinati da Microsoft. Informare per una corretta gestione del backup è disabilitare l'opzione 'Memorizza su OneDrive' nelle impostazioni di OneDrive.

(**) : Gli ultimi programmi di installazione del software Storage Node sono disponibili nella sezione Download avanzato della Management Console o nella sezione download del nostro sito Web. Un video walk through è disponibile per i nodi di archiviazione Windows e Linux.