A breve avverrà il lancio di una nuovissima Remote Background Management, che offre funzionalità avanzate e verrà pubblicato un aggiornamento di Managed Antivirus MAV-BD per tutti i sistemi operativi Windows più moderni

A breve avverrà il lancio di una nuovissima Remote Background Management, che offre funzionalità avanzate quali comandi PowerShell remoti, event log access, registry editor remoto, key system info e anche altro. Significa che sarai in grado di eseguire molte più attività da remoto su un end-point, senza la necessità di interrompere l'utente finale.

Inoltre, ti comunichiamo che pubblicheremo un aggiornamento di Managed Antivirus MAV-BD per tutti i sistemi operativi Windows più moderni. Questo aggiornamento non dovrebbe richiedere un riavvio. Più in basso riportiamo alcuni dettagli.

La nuovissima Remote Background Management Feature

La nuova release candidate (RC) Remote Background feature apparirà automaticamente insieme all'opzione Remote Background esistente, quindi potrai iniziare a utilizzare immediatamente le nuove funzioni di accesso remoto. Aggiorna il dispositivo per utilizzare l'ultimo Windows 10.9.1 RC Agent e scarica il viewer di accesso remoto per iniziare. In alternativa, se si utilizza Take Control con il motore SolarWinds, i dispositivi potranno già connettersi, senza la necessità di aggiornare l'agent.

Prevediamo di iniziare il roll out della nuova funzione nel fine settimana ma potrebbero passare alcuni giorni prima che sia disponibile sul tuo account. Nel frattempo, ecco tutto ciò che devi sapere sulla nuova funzionalità:

  • Per i dispositivi che hanno attualmente attivato Remote Background, fai clic sul pulsante per visualizzare la nuova versione:
    arbm 1
  • È necessario installare l'ultimo Windows RC Agent per utilizzare l'opzione avanzata di Remote Background mentre è in RC. Nota bene però: se il dispositivo sta già utilizzando Take Control con il motore SolarWinds, l'opzione è disponibile da subito e non sarà necessario aggiornare l'agent!
    arbm 2
  • La nuova funzione Remote Background utilizza un nuovo viewer di accesso remoto. Quindi dovrai prima scaricarlo. Come prima, se stai già usando Take Control di SolarWinds, sarà già tutto pronto.
    arbm 3
  • Con la nuova funzionalità di accesso remoto, è possibile accedere al prompt dei comandi ed eseguire i comandi di PowerShell in remoto:

arbm 4
Nota bene: per le versioni di PowerShell precedenti alla v5, i comandi di PowerShell remoti verranno eseguiti e mostreranno l'output, ma non visualizzeranno l'input di comando.

  • Accedi a un file explorer per trasferire facilmente i file:
  • arbm 5
  • Visualizza informazioni di sistema, come register log, driver installati, servizi e processi in esecuzione, applicazioni installate e altro ancora. Quando si fa clic con il pulsante destro del mouse su un processo o service, è possibile aggiungere un service Windows RMM o un controllo dei processi direttamente all'endpoint.

arbm 6

  • Accedi a remote Registry viewer ed editor:

arbm 7

  • La nuova funzione Remote Background utilizza i ruoli e le autorizzazioni esistenti in modo da avere il controllo di quali utenti possono accedere alla nuova opzione:
    arbm 8
  • L’User Audit Report registra le nuove sessioni di Remote Background separatamente dalle impostazioni di Remote Background esistenti in modo da poter indicare quale strumento è stato utilizzato.
  • La funzione può essere implementata utilizzando la finestra di dialogo di Remote Background esistente. Supporta l'opzione per richiedere agli utenti di inserire una password all'avvio della sessione. Si noti che le tre impostazioni per attivare o disattivare le singole schede riguardano solo l'opzione di Remote Background originale, non la nuova versione avanzata.arbm 9

Questo è un aggiornamento significativo, che offre numerosi miglioramenti delle funzionalità richiesti e ti consente di risolvere, aggiornare e supportare i clienti senza la necessità di interrompere il lavoro dell'utente finale. Sarà importante dare dei feedback durante il periodo RC.

 

Aggiornamento a RMM Managed Antivirus – Bitdefender (MAV-BD)

A breve verrà pubblicato un aggiornamento per Managed Antivirus MAV-BD disponibile per tutti i moderni sistemi operativi Windows (Windows 7+/Windows Server 2008 R2+). La nuova versione del motore di Bitdefender non dovrebbe richiedere alcun riavvio. Se fosse necessario un riavvio, questo verrà visualizzato mediante la dashboard RMM. Assicurati che le impostazioni di delay e reboot nelle tue policies siano impostate in maniera corretta per i tuoi clienti

Miglioramenti

  • Aggiunto il supporto per Windows 10 Hot Fix 1 2019
  • Migliorato la performance del modulo On-access scanning
  • Aggiunto il supporto per Windows 10 IoT Enterprise

Con questa versione sono state risolte le seguenti problematiche:

  • In determinate condizioni, il Endpoint Communication Service si è arrestato in modo anomalo su Windows 10 con l'aggiornamento di aprile 2018 (Redstone 4)
  • In determinate condizioni, Endpoint Protected Service non è stato avviato sugli endpoint dopo l'aggiornamento da Windows 7 a Windows 10
  • Risolti diversi problemi relativi al modulo Advanced Threat Control
  • Elevato utilizzo della memoria su Windows 10 Enterprise
  • Elevato utilizzo della CPU durante l'utilizzo dell'applicazione TS Controller
  • Slowdown durante l’utilizzo dell’applicazione Glovia 5.4
  • Acronis Back-up non ha potuto creare istantanee
  • Interferenza con la soluzione Arcserve Back-up che causa BSOD su Windows 10
  • In uno scenario particolare, il servizio Endpoint Security ha smesso di funzionare

Delaying Engine Upgrades

Gli aggiornamenti del motore MAV-BD possono essere ritardati fino a 10 giorni nella Managed Antivirus protection policy. Gli aggiornamenti possono anche essere ritardati per i fine settimana e le ore serali. Per ulteriori dettagli su questa funzione è necessario fare riferimento al file della guida di RMM.

mav update

Gestione dei riavvii MAV-BD

  • I riavvii possono essere abilitati automaticamente per il processo di aggiornamento selezionando un'opzione nel criterio MAV nella tab "Installation Settings". I riavvii automatici avvengono entro 5 minuti dall'aggiornamento. Assicurarsi che questa opzione sia disabilitata se non si desidera riavviare automaticamente il computer dell'utente finale. Se l'opzione di riavvio automatico non è abilitata, il riavvio verrà visualizzato come un punto blu all'interno del North Panel della Dashboard RMM, a indicare che la macchina ha bisogno di un riavvio per completare l'installazione. Riavviare quindi la macchina non appena possibile.

Determinazione della versione su un dispositivo

La versione del MAV agent, così come la versione del motore MAV, può essere vista in 2 punti: guardando il Managed Antivirus Check (Bitdefender) o eseguendo il Managed Antivirus Protection Report.

Per vedere la versione dell'agente all'interno del MAV check, vai al South Pane del device e trova il Managed Antivirus Check – Bitdefender  e seleziona il link "More Information". Per vedere attraverso i dispositivi, eseguire Managed Antivirus Protection Report  in Reports > Managed Antivirus > Antivirus Protection Report. Assicurati che le colonne Agent Version e Engine Version siano selezionate dal menu a discesa.

Release Notes

Oltre alla nuova funzionalità Remote Background e all’annuncio dell’aggiornamento del Managed Antivirus, SolarWinds ha anche rilasciato alcuni aggiornamenti delle funzionalità esistenti:

SRiepilogo per la Service Release
– Service release with bug fixes
– Dashboard v2019.05.29
– No agent change

Dashboard v2019.05.29
UPDATE: Managed Antivirus – Bitdefender versione per Support Windows 10 19H1 (1903)
BUGFIX: Risolto un data error con le Active Directory Users Query task
BUGFIX: Risolto un malfunzionamento “Run missed backups when device comes online” feature in Backup & Recovery eseguendo sempre i backup mancati
BUGFIX: Sulla tab Network Devices, assicurato che compaia la data e l'ora dell'esecuzione del check con l'orario di Discovery Agent invece di UTC

ULTIMI AGGIORNAMENTI