SolarWinds espande il portafoglio di sicurezza con SolarWinds Endpoint Detection and Response grazie alla partnership con SentinelOne

SolarWinds ha annunciato proprio ieri (7 maggio, ndr) di aver ampliato il proprio portafoglio di sicurezza con SolarWinds® Endpoint Detection and Response attraverso la sua partnership con SentinelOne, la società autonoma di protezione degli endpoint. Questa nuovissima aggiunta al portafoglio di sicurezza IT è progettata per aiutare gli MSP a prevenire, rilevare e rispondere alle ultime minacce agli endpoint dei clienti con l'IA Behavioral brevettata.

SolarWinds Endpoint Protection and Response difende gli endpoint contro quasi ogni tipo di attacco, in tempo reale, attraverso il ciclo di vita delle minacce. L'adozione della piattaforma SentinelOne® fornisce ai partner SolarWinds la possibilità di visualizzare dati sulle minacce e sugli incidenti per aiutare i clienti a tenere il passo con le minacce, sulla maggior parte dei dispositivi, virtuali o fisici, endpoint, server o cloud, fornendo una maggiore visibilità delle attività sospette e degli attacchi avanzati. Se un attacco riesce e si verifica una violazione, la riparazione e il rollback mediante gli aiuti automatici contribuiscono a garantire un ripristino rapido e il tempo di inattività del cliente è minimo.

"Gli MSP e le piccole imprese che essi servono sono obiettivi primari nel panorama delle minacce in evoluzione di oggi. Quindi è più importante che mai per gli MSP capire la natura degli attacchi che stanno affrontando e per essere proattivi ", ha dichiarato John Pagliuca, vicepresidente esecutivo di SolarWinds MSP. "Siamo lieti di collaborare con SentinelOne per offrire l'individuazione e la risposta degli endpoint ai nostri partner per aiutarli a proteggere gli endpoint e difendersi da un'ampia gamma di pericoli online".

"Siamo lieti di collaborare con SolarWinds per aiutare gli MSP a difendere gli endpoint vitali dai quali persone e organizzazioni dipendono ogni giorno", ha affermato Tomer Weingarten, CEO e co-fondatore di SentinelOne. "Una delle tendenze più dannose che abbiamo visto di recente è l'adozione sempre più diffusa di tecniche di attacco senza file progettate per infettare silenziosamente i sistemi senza lasciare tracce evidenti. I metodi tradizionali come l'AV non sono sufficienti per proteggersi dagli attacchi avanzati, quindi la protezione degli endpoint, che utilizza l'IA comportamentale e statica per prevenire e rilevare questi tipi di attacchi, è vitale. Gli MSP diventano più efficienti e reattivi sfruttando la tecnologia autonoma con un'architettura multi-tenant nativa del cloud che funziona su vasta scala. Inoltre, SentinelOne fornisce agli MSP SolarWinds con ActiveEDR la possibilità di rispondere autonomamente alle minacce in tempo reale".

SolarWinds Endpoint Detection and Response consente inoltre agli utenti di:

>> Evolvere per far fronte alle mutevoli minacce presenti sul mercato tra cui malware, ransomware, senza file, exploit, movimenti laterali, attacchi live / insider, vita fuori terra, scraping delle credenziali e macro dei documenti

>> Coprire più vettori di attacco tra cui browser, e-mail, binari, file eseguibili, script, documenti, supporti rimovibili e guida per download

>> Proteggere prima, durante e dopo un attacco informatico, anche offline

>> Ottenere visibilità sulle minacce attuali attraverso una singola schermata, applicazioni e processi in esecuzione

>> Visualizzare rapporti di gestione centralizzata della sicurezza completi di rapporti forensi per analisi delle minacce passate e consente agli utenti di visualizzare come e quando una minaccia è stata avviata

>> Isolare, immunizzare, correggere e ripristinare automaticamente l'endpoint infetto.

 

7 maggio 2019 - DURHAM, NC, (GLOBE NEWSWIRE)

 

Per maggiori informazioni su SolarWinds Endpoint Detection and Response, fare clic qui.