Changelog per la versione 17.9 di MSP Backup & Recovery

Siamo lieti di annunciare che la versione 17.9 di SolarWinds MSP Backup & Recovery è attualmente disponibile in modalità RC per SolarWinds RMM

Si tratta di una versione cumulativa con delle funzionalità introdotte fin dalla versione 16.10 e include uno sviluppo architettonico principale progettato per migliorare le prestazioni, la reattività e la scalabilità dell'infrastruttura di backup e ripristino. La maggior parte dei miglioramenti visti in questa versione sono costruiti attorno a questa nuova architettura:

 

— Ripristino più rapido e finestre di backup più brevi – La velocità, l'efficienza e l'affidabilità sono sempre stati il fulcro principale della tecnologia per SolarWinds Backup. In questo aggiornamento, ci siamo concentrati sull'ottimizzazione dell'efficienza e della velocità di backup e di ripristino, oltre a introdurre miglioramenti per ottimizzare l'utilizzo della larghezza di banda disponibile e migliorare le prestazioni del software. Gli utenti possono aspettarsi di vedere un impatto positivo sugli orari di backup iniziali e su quelli in corso, nonché sui tempi di recupero e ripristino.

— Ottimizzazione del registro di backup – Abbiamo ottimizzato e ridotto la quantità di dati di catalogo che è necessario scaricare dal cloud. Il download dei dati di catalogo è necessario quando si esegue nuovamente la distribuzione del Backup manager, quando si esegue un ripristino bare metal o si attiva il ripristino continuo all'interno della console di ripristino. I partner possono notare tempi di recupero più brevi per sistemi o dispositivi di grandi dimensioni con periodi di conservazione più lunghi del normale.

— Console Recovery – I ripristini continui e i ripristini on-demand ora utilizzeranno la nuova architettura per visualizzare più rapidamente le sessioni di ripristino disponibili e la struttura ad albero delle directory. Assicurati di aver aggiornato le installazioni della Console di ripristino di emergenza alla versione più recente per garantire la compatibilità.

— Metal Recovery – Le sessioni di ripristino bare metal mostreranno le sessioni di ripristino disponibili più rapidamente e la struttura ad albero delle directory consentirà il riavvio dei ripristini in intervalli di tempo molto più brevi. Aggiorna le tue chiavette USB e il supporto di avvio alla versione più recente. Il nostro strumento di ripristino bare metal è stato migliorato in modo che il registro di backup sia ora scritto direttamente sul disco in fase di ripristino anziché sul supporto di avvio USB o su una condivisione di rete temporanea quando si utilizza l'immagine .ISO. Ciò migliorerà le prestazioni durante i ripristini e utilizzerà meno risorse.

— Miglioramenti per la pulizia – La pulizia è un processo di manutenzione in background utilizzato dal Backup manager per eliminare i dati scaduti. Abbiamo apportato significativi miglioramenti delle prestazioni al ciclo di pulizia, consentendogli di completarsi più facilmente tra un backup e l'altro. I partner con backup di grandi dimensioni o frequenti possono notare una durata della sessione più breve e vedere un utilizzo ridotto dello spazio di archiviazione sul proprio Local Speed Vault.

— Crittografia AES-256 bit predefinita – Abbiamo aggiornato il Backup manager per avere come impostazione predefinita la crittografia AES-256 bit per tutte le nuove installazioni. I dispositivi precedentemente utilizzati continueranno a utilizzare la crittografia AES-128 bit.

— Supporto a VMware 6.5 – Il backup e il ripristino a livello di host, il Disaster Recovery e i ripristini continui dalla Recovery Console ora supportano VMware 6.5. Assicurati di aver aggiornato tutti i componenti di backup alla versione più recente per garantire la piena compatibilità.

— Supporto a Windows Server 2016 – Proteggi i tuoi file, applicazioni e VM ospitati su Windows Server 2016.

— “Documents” Backup per le workstation Windows – Ora disponiamo di una nuova opzione di backup denominata Documents, un backup cloud conveniente e completamente automatizzato di documenti aziendali * su workstation Windows:

  • Solo Cloud:Backup e ripristino da / verso il cloud Solarwinds
  • Solo workstation Windows: Non si utilizza questo per proteggere un file server
  • 100% Automatizzato:Non c'è bisogno di selezionare cosa o quando fare il backup
  • Auto schedulazione:Backup due volte al giorno per 28 giorni (fino a 56 punti di ripristino)
  • Auto selezione: Include solo tipi di documenti specifici *, non il sistema completo
  • Numero di file illimitato: nessun limite al numero di file protetti
  • Prezzi convenienti: contatta il tuo account manager per i prezzi specifici della regione
  • File di documenti protetti:

Documents – .DOC | .DOCX | .ODT  | .PAGES | .RTF | .TXT | .WPD | .WPS
Data Files – .CSV | .PPS | .ODC | .ODF
Page Layout Files – .PDF .ODG
Presentations – .KEY | .ODP | .PPT  | .PPTX
Spreadsheets – .XLP | .ODS | .XLS | .XLSX | .numbers

 

Link download B&R


Backup & Recovery v17.9 include gli aggiornamenti agli strumenti scaricabili Recovery Console, Bare Metal Recovery e Virtual Drive. I collegamenti aggiornati saranno resi disponibili in RMM nei prossimi giorni, si prega di scaricare le ultime versioni per lavorare con i dispositivi che utilizzano Backup v17.9. Per i dispositivi su Backup v16.10 o precedenti, è necessario utilizzare la versione 'pre v17' degli strumenti di download.

Prossimamente: Nuova console di ripristino compatibile v17.9, ripristino bare metal e download di unità virtuali

 

Aggiorna percorso dalla versione 16.10 alla versione 17.9

Gli account di backup e ripristino appena creati, inclusi tutti gli account "Documenti" B&R, installeranno automaticamente Backup v17.9 e si avvieranno su questa versione.

Gli account di backup e ripristino esistenti migreranno inizialmente da v16.10 a v16.11 quando si esegue l'aggiornamento a RMM Agent 10.6.1 e versioni successive. Saranno successivamente aggiornati alla v17.9 in background, senza richiedere ulteriori aggiornamenti dell'agente RMM. Tieni presente che questo aggiornamento è pianificato nel nostro sistema di back-end e che potrebbe esserci un intervallo di diversi giorni dall'installazione iniziale della versione di backup 16.11 al sistema che aggiorna alla versione 17.9.

Per verificare su quale versione di backup è attivo un dispositivo, andare su Gestione backup, quindi fare clic su "Backup e ripristino" in alto a sinistra sullo schermo. Verrà aperto un pannello informativo che indica la versione del backup e anche il prodotto B&R utilizzato dal dispositivo (Documenti, Professional o Server).

Durante l'aggiornamento a 17.9 i partner potrebbero notare tempi di aggiornamento leggermente più lunghi durante i quali il servizio Backup Service Controller viene arrestato. I partner non dovrebbero interrompere questo processo di aggiornamento e dovrebbero fare attenzione che qualsiasi automazione che sta monitorando e riavviando i servizi non interrompa il processo di aggiornamento.

 

End of Life Operating Systems

Annunciamo la fine dello sviluppo, test e aggiornamenti automatici per i sistemi operativi pubblicati da End of Life e End of Support (EOL \ EOS). Ciò comprende:

  • Microsoft Windows Small Business Server 2008
  • Microsoft Windows Server 2003
  • Microsoft Windows Vista
  • Microsoft Windows XP
  • VMware ESX 5.0 e versioni precedenti (solo backup a livello di host)


Tutte le funzionalità di backup e ripristino esistenti rimarranno nelle versioni correnti del prodotto di backup, tuttavia il supporto sarà limitato e le nuove versioni del software non verranno sviluppate o testate su queste piattaforme, né saranno idonee per l'aggiornamento automatico.

 

Applicazioni End of Life

Annunciamo la fine dello sviluppo e dei test per le applicazioni End of Life e End of Support (EOL \ EOS) pubblicate dal produttore specifico. Ciò comprende:

  • Microsoft SQL Server 2005
  • Microsoft Exchange Server 2007
  • Microsoft Windows SharePoint Services 3.0
  • Microsoft Internet Explorer 10 e versioni precedenti

Tutte le funzionalità di backup e ripristino esistenti rimarranno nelle versioni correnti del prodotto di backup, tuttavia il supporto sarà limitato e le nuove versioni del software non verranno sviluppate o testate su queste piattaforme, né saranno idonee per l'aggiornamento automatico.

E' uscita inoltre la versione 17.11 di Solarwinds MSP Backup & Recovery stand alone che include i seguenti migliramenti:

-Postporre gli AutoUpdate: gli aggiornamenti possono essere applicati il prima possibile oppure possono essere postposti, per minimizzare il distur bo durante le ore lavorative. Questa nuova opzione può essere trovata sotto la finestra 'Impostazioni Avanzate' in Gestione Profilo, accessibile nel menù di sinistra della Console Management Backup.

-Miglioramenti delle performance: questo aggiornamento contiene diversi miglioramenti delle prestazioni, creati per un ripristino più veloce e un miglior utilizzo della larghezza di banda di rete disponibile.

-SolarWinds Backup Documents è la nostra nuova funzionalità, semplice da usare, soprattutto per i documenti di lavoro. Questa funzionalità sistema automaticamente tutti i documenti Microsoft Office e OpenOffice in una workstation e ne fa il backup due volte al giorno. Gli utenti finali utilizzano un portale auto-gestito e possono scegliere uno qualsiasi dei backup degli ultimi 28 giorni per recuperare i documenti. Questa feature può essere attivata da RMM o da N-Central o ottenerla usando un pacchetto di file di installazione usando l'Add Device nella Console